N°15 / APhEx
La Redazione del gruppo di ricerca APhEx (Analytical and Philosophical Explanation) è lieta di annunciare l'uscita di APhEx 15, 2017, che contiene tre nuovi Temi, una nuova Lettura Critica e una nuova Intervista.La Redazione è anche lieta di anticiparvi che in questi mesi siamo al lavoro per costruire un nuovo portale con tante novità. Inoltre, come i nostri autori e le nostre autrici già sanno, stiamo lavorando anche alla indicizzazione di APhEx presso i database di riferimento per l'informazione filosofica. Ci scusiamo se in qualche modo questi due importanti impegni hanno influito sulla ricchezza dei numeri in uscita, ma siamo fiduciosi che il compimento di entrambi questi propositi sarà di utilità non solo per gli autori e le...

Presupposizioni

di Filippo Domaneschi, Carlo Penco

Cosa sono le presupposizioni? Proposizioni comunicate come date per scontate. In questa introduzione forniremo un breve inquadramento storico che mostra il percorso che va dall'idea di presupposizione come fenomeno semantico alla definizione delle presupposizioni come fenomeno pragmatico....


Epistemologia delle virtù

di Michel Croce

Questo contributo propone una disamina critica dell'epistemologia delle virtù, una delle correnti più importanti della teoria della conoscenza contemporanea. Dopo un breve affondo sulle origini di questa corrente, vengono analizzate le caratteristiche dei due approcci fondamentali...


Conversation with Johanna Seibt

di Laura Racciatti

Johanna Seibt è Professor with special responsibilities presso il Department of Philosophy and the History of Ideas dell'Aarhus Universitet, in Danimarca. Ha conseguito il dottorato in filosofia presso l'University of Pittsburgh, ha lavorato come assistant professor all'University of Texas, ad...


Filosofia della chimica

di Riccardo Spezia

In questo breve articolo presenterò i concetti di base e gli argomenti di discussione attuali della filosofia della chimica, un settore relativamente nuovo della filosofia della scienza. Partendo dalla contrapposizione tipica tra riduzionismo ed emergentismo mostrerò in che modo scienziati e...


Gloria Origgi e Giulia Piredda, "Filosofia", Egea, Milano 2016, pp. 130
di Laura Caponetto

Che cos'è la filosofia e, soprattutto, perché si studia ancora oggi? È questa la duplice domanda alla quale Filosofia, libro scritto a quattro mani da Glo-ria Origgi e Giulia Piredda ed edito da Egea nel 2016, si ripropone di ri-spondere.

Achille C. Varzi e Claudio Calosi, "Le tribolazioni del filosofare", Laterza, Roma - Bari, pp. 269.
di Stefano Vaselli

Leggere Le tribolazioni del filosofare di Achille C. Varzi e Claudio Calosi è un esercizio difficile e per tantissimi aspetti – che non sarebbe affatto inutile elencare, non fossero numerosi – uno sforzo di caratura esemplare. Un'esemplarità rappresentata, secondo chi lo presenta qui all'attenzione del-la lettrice o del lettore, dall'effetto che costringe a spogliarsi, letteralmente, delle proprie abitudini, il cultore di questa materia, ma soprattutto dalle abitudini di...

Daniele Molinini, "Che cos'è una spiegazione matematica", Carocci, Roma 2014, pp. 219
di Andrea Sereni

Fin dalla cosiddetta "fase dei perché" nei primi anni dello sviluppo, e per tutta la nostra vita di adulti, la ricerca di una spiegazione degli eventi e dei fenomeni di cui partecipiamo e che ci circondano costituisce un aspetto es-senziale della nostra vita razionale.

Katrina Hutchison, Fiona Jenkins, (eds.), "Women in Philosophy. What Needs to Change?", Oxford University Press, Oxford, 2013, pp. 271
di Vera Tripodi

Perché ci sono poche donne filosofe e qual è la ragione della scarsa presenza femminile nei dipartimenti di filosofia? Perché le donne presenti in universi-tà ricoprono ruoli accademici meno prestigiosi degli uomini e, a parità di curriculum, impiegano in media più tempo a fare carriera?

Arianna Betti, "Against Facts", The MIT Press, Cambridge (MA), 2015, pp. 296.
di Giorgio Lando

Il principale obiettivo di Arianna Betti in questo libro è mostrare che nessuna delle argomentazioni portate a favore dell'esistenza dei fatti da filosofi e linguisti è convincente. Di conseguenza, non ci sarebbe nessuna buona ragione per pensare che i fatti esistano.

Don Howard, "Anche Einstein gioca a dadi. La lunga lotta con la meccanica quantistica", Roma, Carocci, 2015, pp. 320.
di Federico Laudisa

Tra le imprese più impegnative della scienza moderna, il processo di costruzione di una vera e propria concezione quantistica del mondo ha rappresentato un obiettivo quanto mai denso di questioni concettuali: alle origini della meccanica quantistica, infatti, si è formato un contesto storico, teorico ed epistemologico nel quale l'ipotesi stessa che un mondo quantistico esistesse rappresentava un'ipotesi non innocua!

Margaret Gilbert, "Joint Commitment. How we make the social world", Oxford, Oxford University Press, 2014, pp. 449
di Gian Paolo Terravecchia

Joint Commitment costituisce la sesta opera di Margaret Gilbert (1942-), una tra gli studiosi di punta della filosofia sociale di ambito analitico. L'autrice ha legato il proprio nome alla plural subject theory, come vedremo più oltre.


Caricamento dei feed in corso

Newsletter
Invia la tua email per iscriverti alla newsletter. Riceverai informazioni sugli aggiornamenti e sulle attività del sito


Collabora con noi. Controlla i prossimi Call for papers e invia il tuo testo. La redazione valuterà se pubblicarlo su uno dei prossimi numeri.