Open Problems

Ordina per Data pubblicazione Titolo Tipologia


img libro
  • Saggi
    Molyneux's Puzzle: Philosophical, Biological and Experimental Aspects of an Open Problem
    di Gabriele Ferretti

    Può un soggetto nato cieco che ha imparato a discriminare forme specifiche grazie al tatto riconoscere immediatamente, nel caso in cui la sua visione venisse ripristinata improvvisamente, le stesse forme poste davanti ai suoi occhi usando la vista? Questa è la famosa domanda di Molyneux. Questo articolo spiega perché tale domanda rappresenta ancora un problema aperto per scienziati della visione e filosofi. L'articolo si concentrerà sui seguenti cruciali aspetti riguardanti l'indagine di tale problema: (i) l'interpretazione della domanda; (ii) la possibilità di ripristinare la visione della cecità, in relazione a (ii a) i problemi biologici che dobbiamo affrontare quando cerchiamo di ripristinare la visione in maniera soddisfacente e (ii b) i problemi sperimentali che dobbiamo affrontare quando cerchiamo di testare se la visione è stata ripristinata in maniera soddisfacente. L'analisi di questi tre aspetti importanti del problema affrontato in questa sede ci condurrà alla comprensione di cosa possiamo (e cosa non possiamo) fare al momento, quando proviamo a rispondere a tale domanda. Ciò sarà possibile affrontando il problema da una prospettiva interdisciplinare, alla luce di ciò che sappiamo sulla visione dall'oftalmologia, dalle neuroscienze della visione, dalla biologia, dalla fenomenologia e dalla filosofia analitica della visione.

img libro
  • Saggi
    Partial Truth: An Open Problem
    di Matteo Plebani

    Di recente la nozione di verità parziale ha attirato l'attenzione di filosofi e logici. Questa nota presenta brevemente un problema che una teoria della verità parziale deve risolve e discute alcuni tentativi di soluzione.

img libro
  • Saggi
    Mental Causation
    di Rodolfo Giorgi, Andrea Lavazza

    Questo articolo si propone di fornire una breve panoramica del problema della causazione mentale e delle soluzioni proposte attualmente. La causazione mentale risulta infatti uno dei più difficili enigmi della filosofia della mente. Nelle prime due sezioni, offriamo una descrizione del problema e del dibattito filosofico su di esso, e mostriamo come il problema della causazione mentale sia fondamentale nella filosofia della mente contemporanea. Nella terza sezione, ci concentriamo sui modelli più popolari di causazione mentale, ovvero i resoconti di Kim e Davidson, discutendo anche le obiezioni sollevate contro di essi. Nella sezione finale, prendiamo in considerazione alcune proposte recenti tese a risolvere il problema della causazione mentale, inclusa la teoria dei poteri mentali. Data la plausibilità logica e metafisica di quasi tutte queste diverse opzioni, la conclusione è che la causalità mentale rimanga un problema aperto e sia lungi dall'essere risolto.


    Newsletter
    Invia la tua email per iscriverti alla newsletter. Riceverai informazioni sugli aggiornamenti e sulle attività del sito


    Collabora con noi. Controlla i prossimi Call for papers e invia il tuo testo. La redazione valuterà se pubblicarlo su uno dei prossimi numeri.